-
Questa sono io


Vera Francesconi é:
-Dottore in Economia e Commercio (indirizzo  aziendale)
-Licensed Master Practitioner of NLP TM
-Licensed NLPTM Coach
-Licensed Trainer of NLPTM
- Licensed Coach Trainer of NLPTM




Da ragazzina ero timida, emotiva e particolarmente introversa. Se sorvoliamo sull’abitudine di diventare viola se un estraneo mi rivolgeva la parola, sul fatto che non riuscivo a trattenere le lacrime se solo ricevevo un appunto e che quando c’era compito in classe mi veniva la febbre a 40°… non so davvero da dove arrivasse questa convinzione.

In ogni caso, decisi che prima o poi ci avrei “lavorato sopra”.

Intanto, dato che sembrava più urgente, iniziai a lavorare per mantenermi agli studi: di giorno lavoravo in Banca e la sera studiavo. Dopo la Laurea in Economia, indirizzo Aziendale, decisi di mettermi alla prova lasciando il settore bancario (allora “troppo immobile” per i miei gusti,  le mie ambizioni e la mia età) per quello più dinamico delle aziende private.

La strategia sembrò funzionare e  a 34 anni avevo finalmente raggiunto il mio obiettivo: la Dirigenza.

Da lì, fu un attimo accorgermi che un buono stipendio, un ruolo di “prestigio” e qualche benefit non riuscivano più a nascondere l’innegabile  evidenza:  io, al lavoro, non mi divertivo più.

Era giunto il momento di “lavorarci sopra”. Non tanto e non solo per me stessa: volevo imparare il modo di trasmettere agli altri quello che avevo studiato, che la vita mi aveva insegnato e che sapevo fare bene.

Nel frattempo non ero più la ragazzina timida, emotiva e introversa dell’inizio: l’esperienza, la maternità e la vita mi avevano resa più disinvolta e spigliata.  Mi avevano insegnato a conoscere i miei limiti e avere il coraggio di forzarli oppure accettarli con serenità. Ad avvicinarmi alle persone con curiosità e con la voglia di trasmettere qualcosa, non solo di ricevere.

Decisi di provare con la Consulenza aziendale e con la Formazione: insegnavo agli altri le cose che avevo studiato e sulle quali avevo sempre lavorato. Andava meglio, avevo di nuovo quella varietà di relazioni che mi era venuta a mancare. Ma sentivo che non era esattamente quella, la strada.

La strada, quella giusta, arrivò con l’incontro con la Programmazione Neuro Linguistica® (PNL®). Avevo già sentito parlare di PNL anni prima ma, l’ho capito poi, forse dalla persona sbagliata. Ciò che mi era rimasto di quel workshop era una sensazione sgradevole ed un vago senso di diffidenza. Il formatore aveva cercato di convincermi (o forse era solo ciò che io avevo colto) che la PNL® era  un insieme di tecniche potentissime che valeva la pena imparare perché mi avrebbero permesso di manipolare gli altri a mia discrezione. La mia reazione  interiore fu durissima: “Non…ci…penso…nemmeno”.

In seguito, ebbi la fortuna di lavorare con  Trainer qualificati e la cui etica e', probabilmente, più vicina alla mia: Alessio Roberti, Patrizia Belotti, Claudio Belotti e Owen Fitzpatrick, solo per citarne alcuni.

Da loro imparai che la PNL® è un modo di pensare, di vivere, non un banale insieme di tecniche e che l’obiettivo finale è stare bene facendo stare meglio anche chi ci circonda.

Questo mi piacque abbastanza da spingermi a frequentare l’intero percorso di specializzazione in PNL®, diventando Coach, professione che svolgo ormai da diversi anni lavorando con professionisti, imprenditori, atleti e soprattutto... persone.

E abbastanza da decidere di fare un passo ulteriore: diventare Trainer in PNL, la specializzazione necessaria per poter insegnare PNL in Italia e nel mondo.

Questa fu anche l’occasione per recarmi negli Stati Uniti a conoscere dal vivo e lavorare in aula con il creatore della Programmazione Neuro Linguistica, Dott. Richard Bandler.

Sentir parlare di PNL dal suo co-fondatore confermò l’idea che mi ero fatta e mi convinse che trasmettere le mie conoscenze ad altri, cercando anche in questo modo di migliorare la vita degli altri,  per me era importante.

Mi piace stare in aula, che si tratti di insegnare PNL o altri argomenti: mi piace l’atmosfera che si crea, l’entusiasmo delle persone quando lavoriamo insieme, lo scambio di esperienze.

Mi piace pensare che le persone tornano a casa con qualcosa in più, forse. Mi piace sentire che io torno a casa con molto di più, sempre.


 


Assistente di creazione sito web fornito da Vistaprint